Per evitare che le scarpe si rovinino in fretta si consiglia fortemente di non indossare lo stesso paio tutti i giorni, ma di alternarne l'uso con altri paia così da dare il tempo alla tomaia di asciugarsi bene e recuperare la forma.

Per le scarpe estive (come i sandali) che si portano di solito a piedi scalzi, si consiglia di strofinare l'interno con una spugna umida ogni volta che si tolgono alla fine della giornata in modo da evitare la formazione delle macchie di  sudore. Un buon consiglio è anche quello di slacciare bene le scarpe prima di toglierle senza forzare l'uscita del piede e di indossarle con l'aiuto di un calzascarpe.


Sarebbe bene, inoltre, conservare le scarpe con della carta all'interno oppure con le apposite forme. L'operazione di  lucidatura, a prescindere dal prodotto scelto, sarà agevolata se prima verrà passata sulla scarpa una mezza patata oppure un batuffolo intriso di alcool denaturato. Un tempo, come detto, si usava passare una mezza cipolla sulla  tomaia per renderla brillante. Un espediente bizzarro per lucidare le scarpe consiste nello spruzzare il detergente  spray per i vetri o per i mobili su di un panno e poi strofinarlo sulle scarpe.

Per mantenere più a lungo la lucidatura, soprattutto se si è utilizzato del lucido neutro, una volta che questo è asciutto   spruzzarvi sopra della lacca per capelli.

 
→ torna a Pulizia e manutenzione degli oggetti di casa


Aggiungi il tuo commento!


Sempre con te!

Vuoi avere tutti i rimedi della nonna sempre a disposizione? Prova la nostra app gratuita:
Disponibile su Google Play


Cerca un rimedio


Speciale Macchie

Cerca tra le oltre 68 macchie del nostro archivio:




Sito realizzato da NEBIS Software